As.I.A.T. onlus

Contenuto

 As.I.A.T.
 Chi siamo
 Statuto
 Contattaci
 Novità
 As.I.A.T.  Chi siamo  Statuto  Contattaci  Novità

Chimica e tossicologia delle droghe


   

Dall'introduzione:

Lo scopo di questo volume è di fornire un quadro scientifico sintetico, ma al tempo stesso sistematico ed esaustivo, del fenomeno delle tossicodipendenze, attraverso l’illustrazione delle caratteristiche chimiche e biochimiche delle sostanze stupefacenti e la descrizione della correlazione tra struttura chimica ed effetti farmaco-tossicologici indotti nell’organismo, alla luce delle più recenti ricerche scientifiche in materia. Questo libro si propone quale naturale prosecuzione e completamento dell’opera di Pasquale Mauro, “Tossicodipendenze - Disagio giovanile, droghe, alcolismo, tabagismo, sport e droghe”, edita da Rupe Mutevole nel 2007, caratterizzata da un taglio prevalentemente sociologico.
Il testo è stato scritto a quattro mani da Pasquale Mauro e Vincenzo Mauro, padre e figlio.
Il dott. Pasquale Mauro è medico chirurgo, specialista in Malattie Tropicali e Subtropicali, Pediatra e Medico dello Sport, presidente dell’Associazione Informazione e Aiuto ai Tossicodipendenti e loro famiglie (As.I.A.T. onlus). Di questo volume ha curato gli aspetti fisiologici e medici delle tossicodipendenze.
Il dott. Vincenzo Mauro è un chimico, dottore di ricerca, Ufficiale tecnico dell’Esercito Italiano, socio fondatore e membro del Consiglio Direttivo dell’As.I.A.T. onlus. Il suo contributo al presente lavoro ha riguardato l’illustrazione delle caratteristiche chimiche e biochimiche degli stupefacenti, nonché degli aspetti metabolici e farmacocinetici.
Gli autori desiderano ringraziare la dott.ssa Carla Mauro, dirigente medico del Ministero del Lavoro, della Salute e delle Politiche Sociali, per l’attenta revisione del lavoro e i preziosi consigli e contributi.
Classificazione delle sostanze stupefacenti e psicotrope
Nel trattare in maniera sistematica e scientifica il fenomeno “droga”, occorre anzitutto premettere che questo stesso termine è spesso considerato troppo generico dagli studiosi in materia. Si preferiscono i termini “sostanze psico-trope”, per indicare genericamente le sostanze di origine naturale o sintetica capaci di modificare l’attività psichica, e “sostanze stupefacenti” per designare, in particolare, quelle sostanze maggiormente a rischio di fenomeni di abuso e tossi-codipendenza rispetto agli usi terapeutici.
Le sostanze stupefacenti e psicotrope sono oggetto di due importanti Convenzioni internazionali promosse dalle Nazioni Unite: la Convenzione unica sugli stupefacenti del 1961 e la Convenzione sulle sostanze psicotrope del 1971.
La Convenzione unica sugli stupefacenti sancisce che il possesso, l’uso, il commercio, la distribuzione, l’importazione, l’esportazione, la fabbricazione e la produzione di sostanze stupefacenti sono consentiti limitatamente ai fini medici e scientifici.
Ai fini dell’applicazione delle misure di controllo, le sostanze stupefacenti sono ripartite in quattro distinte tabelle.

- Tabella I: comprendente le sostanze oppia-cee naturali (oppio, morfina) e semi-sintetiche (eroina), i derivati della coca (cocaina) e della cannabis (hashish) oltre a numerose sostanze di sintesi (ad esempio il metadone).

- Tabella II: comprendente sostanze di uso medico e che richiedono un controllo meno rigido in considerazione del minor rischio di abuso. Vi rientrano una sostanza oppiacea naturale (codeina) e altre sostanze di sintesi.

- Tabella III: è la tabella delle esenzioni. Esclude una serie di preparati farmaceutici derivati da sostanze non inducenti abuso o effetti nocivi. Rientrano in questa tabella alcune polveri e liquidi contenenti un basso dosaggio di oppio.

- Tabella IV: comprendente alcune sostanze stupefacenti della Tabella I ritenute particolarmente pericolose e dotate di un valore terapeutico estremamente ridotto. Vi rientrano sostanze oppiacee semi-sintetiche o sintetiche (in particolare l’eroina), la cannabis e la resina di cannabis.

Le foto del sito sono state realizzate da Vincenzo Mauro presso il Trädgårdsföreningen di Göteborg (Svezia)

[As.I.A.T.] [Chi siamo] [Statuto] [Contattaci] [Novità]

Contattate il nostro Webmaster per richieste o commenti.