As.I.A.T. onlus

Contenuto

 As.I.A.T.
 Chi siamo
 Statuto
 Contattaci
 Novità
 As.I.A.T.  Chi siamo  Statuto  Contattaci  Novità

CONCLUSIONE PROGETTO "PREVENZIONE DELLA DIPENDENZA DA VIDEOGIOCO"

Immagine

Se anche parlassi le lingue degli uomini e degli angeli, ma non avessi la carità, sono come un bronzo che risuona o un cembalo che tintinna. (S. Paolo, Lettera ai Corinti)

CONCLUSIONE PROGETTO “PREVENZIONE DELLA DIPENDENZA DA VIDEOGIOCO”

Il giorno 15 Aprile 2005 si è concluso, all'interno della scuola Maria Capozzi, il progetto finanziato dall'assessorato ai servizi sociali del municipio XVIII “prevenzione della dipendenza di videogioco”.
Il progetto è durato un anno, dall'Aprile 2004 ad Aprile 2005 ed ha interessato tutti gli alunni della scuola media , succursale e centrale.
La prima parte infatti era rivolta a tutti gli alunni, gli operatori ed i genitori delle medie inferiori dell'istituto onnicomprensivo suddetto.
A queste sono seguiti, dall'autunno 2004, due corsi pratici di teatro e scrittura creativa , che hanno interessato una classe nel caso del teatro e due nel caso della scrittura creativa.
La scelta di gruppi limitati è legata al tipo di progetto che l'As.I.A.T ha realizzato, volto a costituire una vera alternativa creativa, che ha richiesto tempo e energie ai realizzatori di esso, ma è stata ripagata da grande entusiasmo da parte dei ragazzi.
Molto tempo ha richiesto lo sviluppo di strategie di coinvolgimento dei ragazzi, che necessariamente precedono i lavori di tipo creativo, in cui è indispensabile un lavoro individuale dell'artista, ancorchè giovanissimo, ed in questo caso anche un sua collaborazione al lavoro di gruppo.
Le tre parti si sono concluse con una manifestazione svolta appunto Venerdì 15 Aprile, dalle ore 16,00 all'interno del piccolo teatro della scuola.
Erano presenti i genitori degli alunni interessati, l'assessore ai servizi sociali dott. Danilo Amelina, il presidente dell'As.I.A.T dott.Pasquale Mauro ed i tre specialisti che hanno svolto il progetto , la dott.ssa Rachele Mauro, La dott.ssa Rosa Mauro ed il dott.Renato Riccioni e docenti curricolari delle classi interessate.
Un breve saluto del presidente ha preceduto l'inizio della manifestazione. La manifestazione si è aperta con la performance teatrale, diretta dal dott.Renato Riccioni, intitolata “Il sogno di Pulcinella”.
Un lavoro semplice e corale, adatto ai giovanissimi attori ( i ragazzi della I G), che è stato preceduto da una introduzione del dott.Renato Riccioni.
In essa , il docente ha spiegato le difficoltà di armonizzazione di gruppo e la scelta di non snaturare i ragazzi sovraccaricandoli con lavori non adatti alla loro età.
E' seguita una piccola conferenza della dott.ssa Rachele Mauro, sulla importanza del gioco creativo come alternativa al videogioco.
Si è poi svolta la presentazione del lavoro di una classe del corso di scrittura creativa, preceduta da un breve discorso introduttivo della dott.ssa Rosa Mauro, che ha sottolineato l'imminente pubblicazione da parte di una casa editrice dei racconti dei ragazzi.
Ha aggiunto altresì che la presentazione è stata a cura dei ragazzi stessi, musica e scenografie comprese.
La manifestazione si è conclusa con un nuovo intervento della dott.ssa Rachele Mauro, diretto ai genitori e ragazzi nel frattempo sopraggiunti.

Relazione finale sul progetto redatta per il XVIII Municipio

Le foto del sito sono state realizzate da Vincenzo Mauro presso il Trädgårdsföreningen di Göteborg (Svezia)

[As.I.A.T.] [Chi siamo] [Statuto] [Contattaci] [Novità]

Contattate il nostro Webmaster per richieste o commenti.